domenica 5 febbraio 2012

domenica. con gelo e sole.

Oggi non riuscivo ad alzarmi dal letto, per fortuna è domenica. Ho bigodini stretti addobbati sulla mia testa, speranzosi di non essere lanciati tra una mezz'ora. Il sonno continua a cadere sulle mie palpebre e le mie dita le sento decisamente pesanti. Sarà, forse, che vorrei dormire? direi di si...decisamente. Da domani ha inizio una serie di settimane impossibili. Un paio di giorni fa, quando il quadro non era così completo, avevo anche la presunzione del tacchino induttivista di "vivere e non solo sopravvivere alle difficoltà!", ora che l'inferno di memoria hieronymusboschiana si è palesata nel suo trittico più complesso, inizio a credere che sia il caso di volare bassissimo. Insomma agire con cautela è il mio motto negli ultimi mesi, adesso credo di dover agire con un valore di cautela che sfiori il livello nero e affiungerei anche un livello allerta pugnalate e burroni rosso profondo. Ufffffffffffff
E fa pure freddo...

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali