lunedì 25 giugno 2012

sappiatelo..

dopo un po' che ho aperto il blog, mi sono trovato con un "amico" pubblicista che ha fatto piovere sulla mia idea una pioggia di "no", "non va bene" "troppo lungo, non va", e così via.
Potrei tediare tutti, me compresa, nel recuperare tutto quanto mi ha detto e scritto, riportandolo, ma ho in alta considerazione la mia poca pazienza, così evito a tutti di fare un elenco dettagliato sul tema. Ma la tentazione di elencare è forte.
Ma, sappiatelo, me ne asterrò come quando si fanno i fioretti nel mese di maggio, cioè che, per ora, nulla scrivo, ma non è detto che non si riproponga l'argomento, come una peperonata fatta male e digerita peggio, e non lo si affronti con tutto quel che ne può derivare.
Da un primo bilancio del diario privato/pubblico, posso dire di aver evitato di pagare uno psicologo e di aver, pertanto, risparmiato qualcosina. Da un'osservazione un po' meno superficiale, mi vien da dire che l'esperienza da blogger può esser sempre migliorata. Si tratta certamente di tecnica e di fortuna.
Per la fortuna sono già a posto, ritengo, a differenza del niccolò italico, di averne e che il mio ego si sta già soddisfacendo. Per la tecnica, invece, ci sto lavorando.
Nessuno, certo, nasce con la tecnica, ma di certo si nasce con uno o più talenti. Sprecarli, nascondendoli non serve a molto, almeno tentare di farne un qualche uso, magari buono, potrebbe tornare utile.

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali