lunedì 17 dicembre 2012

riassunto di un fine settimana

il passato, a volte, torna sotto forma di un ricordo, di un attimo, di una musica o di un'auto piccina e rossa, che vedi passare davanti ai tuoi occhi, che ti rimanda in un altro posto, con altre persone, con altre parole.
ho passato il sabato cullata da un ricordo, come un thè dal gusto morbido, lungo quanto basta e caldo il giusto, dal primo sorso all'ultimo.
la domenica è trascorsa tra la conclusione di un articolo, che sembra una tela di penelope, e una ventata di novità, che ogni tanto compariva sotto forma di mail o sotto forma di chiacchierate in una panda chiara.
ho dato una sistemata ai capelli, e tolto lo smalto.
penso a giovedì. caspita, andrò ad ischia. ci andrò per il matrimonio di una mia collega.
è la prima volta che vado ad un matrimonio di una persona che considero un'amica vera.
ho condiviso poco con la sposa, se non la vita sfigata di praticante e mille casini con le nostre disastrose vite sentimentali. forse ho condiviso davvero tanto. ora lei si ritrasferirà sulla sua isola e mi chiedo se la perderò come durante il periodo estivo, quando lei torna ad essere l'isolana. spero di non perderla.
giovedì mattina, all'alba, mi metterò in viaggio su di un aliscafo, vestita di tutto punto, con tanto di tacco 12 rosso cuoio, un vestito anni sessanta corto e cappotto stile audrey, con un regalo ingombrantissimo ma che quasi le invidio.
vi farò sapere come sarà andato il matrimonio...

Nessun commento:

Posta un commento

Visualizzazioni totali